Agevolazioni Fiscali

GUIDA ALLE DETRAZIONI FISCALI E ALLE AGEVOLAZIONI IVA

 

DETRAZIONI PER RISTRUTTURAZIONI

La detrazione fiscale del 50% sulle ristrutturazioni edilizie fino ad un importo massimo di spesa di 96.000,00€.

Chi può usufruire della detrazione:

  • i proprietari degli immobili
  • i titolari di diritti reali di godimento (uso, usofrutto, ecc..)
  • i locatori / affittuari degli immobili oggetto degli interventi
Per quali tipologie di intervento:
  • tutti i lavori di manutenzione straordinaria, per opere di restauro e risanamento conservativo, per lavori di restrutturazione edilizia effettuati sulle singole unità immobiliari residenziali
  • gli interventi necessari al ripristino degli immobili danneggiati a seguito di eventi calamitosi, a condizione che sia stato dichiarato lo stato di emergenza
  • gli interventi di manutenzione ordinaria sono ammessi alla detrazione solo se riguardano parti comuni di edifici residenziali
  • bonus mobili: si può usufruire di una detrazione del 50% per l'acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni), destinati ad arredare un immobile oggetto di ristrutturazione.

Per quali tipi di beni venduti:

  • tutti i prodotti venduti dal rivenditore sono utilizzabili ai fini delle detrazioni fiscali se acquistati nell'ambito degli interventi previsti, quindi ad esempio, tutti gli acquisti di pavimenti, rivestimenti, sanitari, rubinetteria, ecc. acquistati per effettuare una manutenzione straordinaria possono essere utilizzati per la detrazione del 50%

I pagamenti per gli aventi diritto alle detrazioni devono essere effettuati tramite bonifico bancario con indicato il numero dell'ordine.

 

    AGEVOLAZIONI FISCALI

    Iva agevolata sui prodotti:

    • alcuni prodotti sono considerati ai fini IVA come materie prime e semilavorati, quindi soggetti sempre ad aliquota ordinaria del 22% come le piastrelle
    • altri prodotti invece, sono considerati beni finiti, pertanto il loro acquisto, in presenza di determinati requisiti, è assoggettato all'aliquota agevolata del 4% o del 10% come sanitari e rubinetteria

     

    REQUISITI PER IVA AGEVOLATA:

      Costruzione di prima casa non di lusso

      IVA AGEVOLATA AL 4%

      Requisiti oggettivi

      •  l'immobile non sia di lusso (l'immobile non deve presentare caratteristiche di lusso, secondo i criteri indicati nel decreto 2 agosto 1969)
      • non essere titolare, neppure per quote, anche in regime di comunione legale su tutto il territorio nazionale dei diritti di proprietà , usufrutto, uso, abitazione e nuda proprietà su altra casa di abitazione

      I pagamenti per gli aventi diritto alle agevolazioni prima casa devono essere effettuati tramite bonifico bancario.

       

      Interventi di restauro, risanamento conservativo e ristrutturazioni urbanistiche ed edilizie (ai sensi dell'art. 31 Legge 457/78 lettere c,d,e)

      IVA AGEVOLATA AL 10% 

      Interventi compresi:
      Per tutti gli interventi di recupero del patrimonio edilizio è prevista l'applicazione dell'aliquota iva del 10%. ln particolare:

      • prestazioni di servizi dipendenti da contratti di appalto o d'opera relativi alla realizzazione degli interventi di: restauro, risanamento conservativo, ristrutturazione
      • dell'acquisto di beni, con esclusione di materie prime e semilavorati, forniti per la realizzazione degli stessi interventi di restauro, risanamento conservativo e di ristrutturazione edilizia, individuate dall'articolo 3. lettere c) e d) del Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia, approvato con Dpr 6 giugno 2001, n. 380

      I pagamenti per gli aventi diritto all'IVA agevolata al 10% devono essere effettuati tramite bonifico bancario con indicato il numero della relativa fattura.

       

      Agevolazioni per persone con disabilità

      IVA AGEVOLATA AL 4%

      Condizioni:
      Sono previste anche agevolazioni di iva al 4% per le persone disabili che acquistano prodotti e mezzi di ausilio, sotto prescrizione medico-specialistica della ASL, a condizione che il prodotto sia necessario per migliorare o garantire l'autonomia personale

      I pagamenti per gli aventi diritto alle agevolazioni disabili devono essere effettuati tramite bonifico bancario.

        

       Attenzione: ai fini IVA gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria non sono sempre "ristrutturazioni", per ristrutturazione ai fini IVA si intendono solo quelle corrispondenti alle definizioni dell'art. 31 Legge 457/78 lettere c,d,e.

      Se dovete effettuare interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, ai sensi dell'art. 31 Legge 457/78 lettere a,b, questi interventi possono essere assoggettati ad IVA agevolata del 10% solo sulla manodopera, infatti solo chi esegue anche l'installazzione può fornire il materiale ad aliquota agevolata.

      Nota Bene: L'applicazione dell'aliquota agevolata è subordinata al rilascio da parte dell'acquirente, di una dichiarazione relativa all'utilizzazione dei beni per la realizzazione delle opere agevolate di cui sopra e deve essere corredata dai documenti, rilasciati dalle amministrazioni competenti che definiscano la tipologia d'intervento.

      Consapevoli che la normativa IVA applicata all'edilizia risulta particolarmente complessa, è nostra intenzione dare solo alcune indicazioni orientative, con la raccomandazione al cliente di approfondire il caso specifico attraverso la consultazione della guida dell'agenzia delle entrate sull'argomento o presso un consulente fiscale.